Verso il derby. Matteo Nolè a Pisanews: “Ci vorrà la miglior Lucchese”

PISA – Dopo l’entusiasmante vittoria interna dei “Gattuso Boys” contro la capolista Spal,in città c’è un entusiasmo incredibile con tifosi che stanno gia facendo la fila per accaparrarsi un biglietto per il derby di Lucca, una gara da prendere con le molle e che, essendo un derby, sfugge ad ogni logica. A questo proposito Pisanews ha voluto tastare il clima che si sta vivendo oltre Foro, contattando il capitano della Lucchese, Matteo Nolè, nato a San Miniato, in provincia di Pisa l’ 11 agosto 1985 e tra l’altro, ex nerazzurro per un anno e mezzo, fra giovanili e prima squadra, dove colleziono’ 2 presenze nel 2003/2004 ai tempi della presidenza Mian-Gentili. Nolè riveste il ruolo di centrocampista ed è alto cm.1,78 per 72 kg.

di Maurizio Ficeli

Grazie Matteo per aver accettato l’invito di Pisanews: sei della provincia di Pisa e si nota,dal tuo curriculum calcistico,che hai militato nella squadra del capoluogo di provincia :cosa ricordi di quel periodo?

“Sì, a Pisa feci sei mesi nella Berretti ed un anno in prima squadra,con 2 presenze.Era il campionato di C 2002/03 ed avevo come allenatori prima Simonelli e poi Cabrini. Erano i tempi della presidenza Mian- Gentili. Ero molto giovane in quel periodo, e mi sarebbe anche piaciuto continuare lì,ma erano altri tempi e la società di quel periodo forse non credeva molto sui giovani ,però,tutto sommato,di quel periodo pisano conservo buoni ricordi “

Passiamo alla tua militanza,invece,nella Lucchese :sei qui da tre stagioni e rivesti il ruolo di capitano:te la senti di trarre un bilancio in merito?

“Questi a Lucca sono tre anni senz’altro positivi. Io devo tanto a Lucca, alla Lucchese ed ai suoi tifosi. Si, fino ad ora questo campionato per noi non è stato molto positivo, ma sabato affrontiamo il Pisa in un derby che per noi potrebbe anche trasformarsi nella gara della svolta “.

Pisa che ha battuto la Spal riaprendo il campionato a livello di testa della classifica, come pensate di controbattere alla carica di entusiasmo degli uomini di Mister Gattuso?

“Sì, con la vittoria contro la Spal i nerazzurri hanno riaperto il campionato, inoltre il Pisa è una ottima squadra e per affrontarla ci vorrà la miglior Lucchese, dovremo affrontare questo derby dèterminati, con valori sopra le righe “.

Cosa temi di questo Pisa?

“Oltre al complesso, ad esempio, nella gara di andata all’Arena, mi colpì Varela, che appena entrò spostò gli equilibri di quel derby, segnandoci due reti, comunque, ripeto, al di là di Varela, è il gruppo del Pisa nel complesso a far la differenza”.

Come ti immagini il derby di sabato a livello ambientale?

“Sono convinto che ci sarà un pubblico numeroso, degno di un derby qual è Lucchese – Pisa, sono previsti numerosi tifosi pisani ed anche i nostri supporters ci saranno vicini,e già da ora ci stanno sostenendo ed incoraggiando. È questa gara una di quelle che si carica da se, una partita sentita da ambo le parti, con tutti i risvolti positivi o meno di competizioni di cartello come questa”.

By