Verso la nuova Lega Pro: focus sulle neo promosse dalla D

PISA –  Come ogni anno la Serie D ha promosso in Terza serie nove formazioni, alcune notissime al palcoscenico del calcio con trascorsi anche in A come Ancona, Lucchese e Pistoiese, altre con una certa notorietà come il Savoia e poi autentiche sconosciute venute alla luce recentissimamente ed all’esordio tra i professionisti. lega_proLa suddivisione dei gironi, ovviamente non permetterà ai nerazzurri di affrontarle tutte. Vista la futura possibile composizione dovrebbe e quindi potrebbe, venire fuori un taglio orizzontale. Nel girone settentrionale potrebbe capitare il Giana Erminio che ha vinto il girone A di Serie D. E’ la squadra del paese di Gorgonzola, in provincia di Milano. La squadra è stata fondata nel 1909 col nome di Unione Sportiva Argentia da un gruppo di giovani sportivi di Gorgonzola. Nel 1932 adottò la denominazione di G.S. Erminio Giana, nome dedicato a un alpino concittadino, scomparso tragicamente. La squadra, dopo essere stata per decenni ai vertici dei campionati regionali senza spingersi oltre, vinse l’Eccellenza lombarda nel 2012-2013 guadagnando l’accesso alla Serie D, raggiungendo per la prima volta un campionato nazionale. E subito dopo la conquista della Lega Pro. Dal girone B è giunto il Pro Piacenza che non va confuso con il Piacenza fallito alcune stagioni fa ed ancora impelagato in Serie D. Il club è stato fondato nel 1927 con il nome Bettola con sede nell’omonimo paese. Partita dalla Prima Categoria nella stagione 2006-2007, ottiene la promozione in Eccellenza nel 2010, e a seguito di ciò si fonde con la Pontolliese assumendo la denominazione BettolaPonte. Alla sua prima stagione in Eccellenza la squadra è stata promossa in D, fondendosi  con il Pro Piacenza ed assumendo l’attuale denominazione.  Per la prima volta in 87 anni, quindi, la squadra giocherà nel calcio professionistico.  Il girone C ha invece promosso il Pordenone che torna in C dopo dodici anni. Era infatti fallito ed è ripartito dall’Eccellenza, sprofondando anche in Promozione. Fino a metà anni sessanta ha raccolto undici presenze in C e dal 79 ad oggi 11 presenze in C2.Queste tre formazioni, a rigor di logica, non dovrebbero scontrarsi col Pisa, dando però per scontato il taglio orizzontale dei tre giorni. Tiene comunque banco la questione derby soprattutto al sud anche se la Lega Pro da anni segue la linea del giocarli comunque. Ad ogni modo ci saranno ancora molti giorni per sapere le reali partecipanti alla Lega Pro, ed in base ad esse la decisone definitiva sui gironi.

By