Verso Viterbese-Pisa. Mario Petrone: “Sarà importante non sbagliare l’approccio al match”

PISA – A 48 ore dalla gara di andata della sfida play-off contro la Viterbese al “Rocchi”, mister Mario Petrone parla davanti a microfoni e taccuini.

di Giovanni Manenti

OCCHIO ALL’APPROCCIO. “Questi playoff hanno detto che hanno passato il turno le squadre che hanno approcciato meglio questa nuova fase della stagione e per quanto ci riguarda è importante non sbagliare l’approccio alla gara”.

A VITERBO PER VINCERE. “Il fatto che si giochi in due partite non incide sulla scelta degli uomini, se non per la condizione fisica, mentre se mi chiedete se ciò possa incidere sulla gestione della partita confermo che non sarà nostra intenzione contenere gli avversari, ma cercare di imporre come sempre il nostro gioco”.

SUI GIOCATORI A DISPOSIZIONE. “Per quanto riguarda la rosa siamo arrivati in fondo con qualche acciacco di troppo, vedi Lisuzzo e Filippini, mentre Mannini aveva dei problemi che ora sono superati ed è disponibile a giocare per tutti i 90′, garantendo che con me sarà impiegato solo esclusivamente a sinistra, quello che la sua storia conferma essere il suo ruolo naturale, indipendentemente se sia schierato più in avanti o meno, mentre è chiaro che in difesa siamo al momento un po’ in emergenza, e stiamo lavorando molto su Cagnano e Setola per farli trovare pronti in caso di necessità”.

PIÙ CONCENTRATI IN DIFESA. “Noi abbiamo già fatto qualcosa di incredibile nel cercare di dare un gioco alla squadra e dobbiamo continuare su questa strada. Nella fase difensiva dobbiamo assolutamente essere più concentrati per non commettere gli stessi errori che ci sono costati delle reti nelle gare disputate nella mia gestione”.

L’ATTESA DEI PLAY-OFF. “In questo periodo di attesa dei play-off abbiamo svolto un programma di recupero degli infortunati e messo lavoro nelle gambe di coloro che hanno giocato meno durante la stagione”.

CONSAPEVOLEZZA NEI NOSTRI MEZZI. “Gli episodi possono essere determinanti e la gestione deve essere importante e noi abbiamo preparato la partita sotto ogni punto di vista anche rispetto a qualsiasi schieramento avversario ed è inutile stare a valutare discorsi a tavolino bisogna avere coscienza delle nostre potenzialità e dei nostri mezzi, indipendentemente dal modulo o dagli uomini che saranno in campo da parte dei nostri avversari. Il nostro motto in questi playoff è quello di prendere piena consapevolezza dei nostri mezzi e mettere in campo la massima attenzione al fine di commettere il meno errori possibile, visto che in questo tipo di partite basta un niente per invertire l’inerzia di una gara. Non avevo una preferenza in sede di sorteggio, di conseguenza ribadisco che dobbiamo fare la nostra prestazione cercando di valorizzare al massimo i nostri pregi e limitare i nostri difetti”.

SULLA VITERBESE. “La Viterbese è una squadra equilibrata e quadrata in ogni reparto, con i giocatori giusti in ogni reparto e non mi meraviglio che si ritrovi a questo punto della stagione”.

By