Vertenza Vodafone: resta da capire la strategia dell’azienda

PISA – “Nei prossimi giorni ci terremo in contatto costante e poi ci rivedremo subito dopo le riunioni che sindacati e i rappresentanti dei lavoratori avranno avuto giovedi e venerdi (21 e 22 marzo) prossimo.

Da questi incontri dovrebbe emergere con chiarezza la strategia di Vodafone e soprattutto che cosa intenda la multinazionale quando parla di “soluzioni non traumatiche” per la gestione dei 700 dipendenti in esubero a livello nazionale, undici dei quali nella sede di Ospedaletto” dicono l’Assessore comunale di Pisa David Gay (l’assessore Forte era assente perchè influenzato) e quello provinciale Anna Romei che questa mattina (venerdi 15 marzo) a Palazzo Gambacorti hanno incontrato sindacati e rappresentanti dei lavoratori della sede pisana per analizzare tutti i risvolti della trattativa in atto e cominciare a valutare le iniziative da prendere anche a livello locale.

“Una cosa comunque è certa fin da ora – hanno proseguito i due assessori -: siamo molto vicini ai sindacati e alle lavoratrici della Vodafone e, come istituzioni, faremo sentire forte la nostra pressione e voce, facendo valere anche le specificità pisane nell’ambito dell’Ict, un settore che proprio nel nostro comune vanta eccellenze di primo piano dal punto di vista della ricerca nel Cnr e nell’Università Sant’Anna, soggetti capaci di attrarre veri e propri giganti delle telecomunicazioni come Fastweb, Telecom e Eriksson che hanno scelto Pisa per realizzare progetti molto innovativi come la connessione ad internet superveloce oppure per insediarvi veri e propri centri di ricerca. Sarebbe davvero strano che Vodafone decidesse di andare in controtendenza riducendo il suo impegno nel nostro territorio”

You may also like

By