Via del Gargalone, al via la realizzazione dell’illuminazione pubblica sulla nuova rotatoria

PISA – Mercoledi 18 dicembre, in contemporanea, Provincia di Firenze al lavoro sulla Fi-Pi-Li per la manutenzione dei guardrail. Per questo dalle 8 alle 18 l’ingresso alla superstrada dall’Aurelia e dal Cavalcavia Mattei sarà chiuso al traffico. Nessun problema, invece, per la circolazione in uscita.

Il primo passo è stato la demolizione delle vecchia aiuole spartitraffico, il secondo saranno le predisposizioni per l’estensione e il potenziamento dell’illuminazione pubblica. Proseguono come da cronoprogramma i lavori di ampliamento e spostamento della rotatoria di via del Gargalone, all’altezza del raccordo fra l’Aurelia e la Fi-Pi-Li, uno degli interventi previsti dall’accordo di programma fra Comune e Regione per migliorare la viabilità nel tratto di attraversamento cittadino della Statale 1, da cui si diramerà la strada d’accesso all’area della cantieristica, al nuovo stabilimento Ikea e in futuro anche al parcheggio scambiatore collegato al “People Mover”.

Mercoledi (18 dicembre), infatti, comincerà la realizzazione degli scavi in cui scorreranno i cavi e saranno installati i basamenti dei lampioni del futuro svincolo d’ingresso e uscita dalla superstrada, lavori che il primo giorno si svolgeranno in contemporanea con un intervento di sistemazione ai guardrail della Fi-Pi-Li da parte della Provincia di Firenze, l’ente che si occupa della manutenzione su tutta l’arteria stradale. Conseguentemente dalle 8 alle 18 di mercoledi l’ingresso alla superstrada dall’Aurelia e dal Cavalcavia Mattei sarà chiuso al traffico in entrata e, quindi, gli automobilisti che hanno necessità, comunque, di transitare sulla Fi-Pi-Li dovranno utilizzare l’ingresso precedente (a San Piero a Grado) o quello successivo (all’aeroporto). Nessun problema, invece, per la circolazione in uscita che potrà utilizzare tranquillamente tanto via del Gargalone per raggiungere l’Aurelia quanto il Cavalcavia Mattei per arrivare in San Giusto.

20131216-125636.jpg

You may also like

By