Viabilità di raccordo a nord di Pisa: avviato il processo di verifica di assoggettabilità a Valutazione ambientale strategica (VAS) della variante al POC

SAN GIULIANO TERME – Con la delibera numero 190, la Giunta comunale di San Giuliano Terme, nella seduta dello scorso 8 ottobre, ha avviato il processo di verifica di assoggettabilità a valutazione ambientale strategica (VAS) della variante urbanistica Art. 22 LRT 10/2010 della variante al Piano Operativo Comunale (POC) vigente ai sensi dell’Art. 34 della LRT 65/2014 al progetto per la realizzazione della viabilità di raccordo a nord di Pisa tra il nuovo polo ospedaliero, la SS12 del Brennero, la SS1 Aurelia e la SP2 Vicarese, tratta Madonna dell’Acqua – Cisanello: progetto definitivo tratti funzionali tra i nodi 1-3, 3-5 e 10-12 (compresa viabilità di collegamento) e progetto del primo stralcio funzionale nodi 1-2.


Capitolo informazione. Ai sensi dell’Art. 2, comma 1, lettera d) del Regolamento Regionale 14 febbraio 2017 n. 4/R, vengono resi disponibili i seguenti atti posti in essere dall’amministrazione procedente. Gli atti possono essere visionati in cartaceo presso il Servizio Urbanistica su appuntamento (050.819244 – 050.819343).
La delibera, la relazione del responsabile del procedimento (arch. Monica Luperi), il parere di regolarità tecnica e l’avviso dell’avvio di assoggettabilità a VAS sono consultabili nella sezione dedicata sul sito istituzionale del Comune di San Giuliano Terme (Urbanistica e Piano Operativo Comunale): https://bit.ly/3k553Nx


Capitolo partecipazione.Ai sensi della Legge Regionale 10 novembre 2015 n. 65 e s.m.i. nonché del ricordato Regolamento 4/R, tutti i cittadini, in forma singola o associata, nonché di tutti i soggetti pubblici o privati territorialmente e funzionalmente interessati, ciascuno per le proprie funzioni e competenze, possono partecipare alla formazione dell’atto di governo. A tal fine sarà organizzato, in accordo con le linee guida della partecipazione approvate con DGR 16 ottobre 2017 n. 1112, un incontro pubblico nel rispetto delle vigenti norme per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19. L’incontro sarà trasmesso anche tramite canale digitale. I contributi, accompagnati da copia del documento di identità, devono essere inviati al Garante dell’informazione e della partecipazione, Alessio Pierotti, tramite:
– posta ordinaria o raccomandata al seguente indirizzo via Niccolini, 25 – 56017, San Giuliano Terme (PI);- Email: garante@comune.sangiulianoterme.pisa.it;- PEC: comune.sangiulianoterme@postacert.toscana.it;- apposito form sul sito del Comune di San Giuliano Terme.
A questo link sono, infine, a disposizione tavole e allegati: https://bit.ly/2SZjl6z

Si avvia un importante percorso per la realizzazione di un’opera strategica per il territorio di San Giuliano Terme e per l’intera area pisana – afferma l’Arch. Monica Luperi, responsabile del procedimento – La variante contiene anche molti elementi di valutazione nel rapporto che conserva con l’ambiente e con altri enti, come il Parco. Si tratta di un progetto costruito in collaborazione con la Soprintendenza e altri enti territoriali. Auspichiamo una buona partecipazione da parte della cittadinanza, a cui abbiamo fornito tutti gli strumenti per tenersi informata e, appunto, partecipare“.

In ottemperanza alle disposizioni del dpcm 18 ottobre 2020 l’assemblea pubblica prevista dalle linee guida approvate con DGR 16 ottobre 2017 n. 112 come livello minimo essenziale per i percorsi partecipativi degli atti di governo non potrà essere organizzata – afferma Alessio Pierotti Garante dell’informazione e della partecipazione – Siamo al lavoro per organizzare l’incontro tramite la piattaforma Zoom. All’incontro parteciperanno i tecnici per illustrare il progetto e le procedure. Al termine sarà possibile per i soggetti interessati intervenire con contributi e osservazioni: a tal proposito l’incontro sarà registrato per consentire la trascrizione dei vari interventi nel rapporto del Garante“.

Un altro tassello verso la realizzazione della variante a nord di Pisa, per quel compete il Comune di San Giuliano Terme, va al suo postoafferma Sergio Di Maio Sindaco di San Giuliano Termeil Sindaco di . Continueremo a spingere per la realizzazione di un’opera fortemente strategica per il territorio, non solo sangiulianese, certi che dalla Regione Toscana proseguirà l’impegno nel seguire e finanziare l’opera, a partire dal primo lotto, quello che insiste maggiormente nel territorio comunale di San Giuliano Terme“.

By