Vicenda Smith: il sindaco di Volterra scrive al Presidente della Repubblica

VOLTERRA – «Le chiedo di prendere a cuore questa situazione, anche a fronte della presentazione, da parte dell’Azienda, di un ormai prossimo Piano Industriale al Ministero, che dovrebbe avvenire entro il prossimo 15 giugno». StemmaComune volterraE’ quanto scrive il sindaco di Volterra Marco Buselli in una lettera inviata al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in merito alla vicenda Smith. «Per quanto ci riguarda, con la necessità di mantenere la Smith a Saline di Volterra, siamo a disposizione per concordare con tutti gli altri soggetti istituzionali strategie alternative che si possano mettere in campo – scrive il primo cittadino -, nel caso che la multinazionale volesse comunque chiudere o ridimensionare lo stabilimento, per superare questa grave crisi che non riguarda solo i lavoratori coinvolti e le loro famiglie, ma un intero territorio». «Considerato che per il territorio della Val di Cecina i duecento lavoratori di Saline di Volterra sono un numero enorme – spiega Buselli al Presidente Mattarella -, che non potrebbe essere riassorbito dal tessuto produttivo locale, con ricadute gravissime dal punto di vista sociale ed economico su tutta la zona, mentre per il colosso americano dell’energia sono solo una piccola percentuale degli oltre centoventimila che hanno in varie parti del pianeta. La perdita di questo stabilimento, ma anche un suo eventuale dimezzamento, rappresenterebbe un altro tassello della decadenza non giustificata né motivata di una città che è tuttora una delle più rappresentative della storia d’Italia». A concludere la lettera anche un invito, rivolto al Presidente a visitare Volterra.

 

By