A Vicopisano al via il taglio di 29 alberi soggetti a cadute pericolose

VICOPISANO – Continua il monitoraggio delle piante del territorio di Vicopisano da parte della TreeLabPisa, società specializzata in questo tipo di rilevazioni.

L’esito di queste analisi ha reso necessario il taglio di 27 alberi a Vicopisano, in Viale Diaz (SP38 per Buti) e 2 in Viale Vittorio Veneto (SP25 per Santa Maria a Monte), a causa di serie problematiche che nel tempo hanno reso queste piante irrimediabilmente instabili, soggette a cadute e pericolose. Il taglio, da parte di società incaricata della Provincia (in quanto gli alberi in questione sono di competenza della Provincia) inzierà mercoledì 12 luglio e presumibilmente andrà avanti per circa cinque giorni.

La sicurezza dei cittadini è, infatti, uno degli obiettivi fondamentali nella gestione delle alberate pubbliche e comporta il costante impegno da parte dell’Amministrazione Comunale di Vicopisano a mettere in atto misure per monitorare le condizioni di stabilità delle piante, al fine di proteggerle e al contempo di evitare situazioni rischiose per l’incolumità delle persone.

Per rispondere a tali esigenze il Comune di Vicopisano ha affidato a TreeLabPisa la valutazione delle condizioni fitostatiche di alcune alberature ritenute particolarmente critiche. Lo scopo del monitoraggio è garantire la sicurezza di luoghi e persone, dando una continuità metodologica al lavoro svolto negli anni precedenti.

L’abbattimento è sempre l’ultima soluzione, in altri casi possiamo fortunatamente intervenire con una serie di cure specifiche per riportare la pianta in salute _ spiega il Sindaco Juri Taglioli _ anche in questo frangente siamo arrivati al taglio solo nel momento in cui i tecnici, in base alle analisi e dopo attenta valutazione, ci hanno assicurato che purtroppo risultava l’unica cosa da fare per evitare danni, incidenti e per non mettere a rischio le persone. La ripiantumazione, il ripristino anche dell’estetica e della bellezza del nostro Viale Diaz, per tutti noi quasi un ‘monumento’, sarà una delle nostre priorità“.

Veder tagliare anche un solo albero dà sempre un dolore _ aggiunge l’Assessora all’Ambiente Catia Cavallini _ posso solo immaginare l’impatto negativo che potrà avere il taglio di addirittura 29 alberi sulla comunità, assicuro che sarà lo stesso per me. Per questo mi rendo disponibile a fornire ai cittadini, in collaborazione con l’Ufficio Ambiente del Comune, spiegazioni e delucidazioni sul perché sia risultato indispensabile procedere a questi abbattimenti. Sottolineo ancora una volta che il nostro intento è proteggere le piante, mantenerle in salute, non certo tagliarle, ma dobbiamo in questo caso garantire la sicurezza delle persone“.

By