Vigili del Fuoco in stato di agitazione. Il comunicato della CGIL

PISA – Le organizzazioni sindacali CGIL PI e USB PI dei Vigili del Fuoco di Pisa hanno intrapresolo stato di agitazione e potrebbero ricorrere allo sciopero provinciale dei lavoratori Vigili del Fuoco di Pisa.vigili del fuocoAncora una volta siamo costretti ad interrompere le relazioni sindacali con un dirigente che non rispetta i principi di relazione e rispetto dei lavoratori. Non è possibile subire un continuo attacco ai diritti dei lavoratori.

Ultimo atto, il più grave, per la recente “Luminaria”. Nonostante giorni prima in diverse occasioni queste OO.SS. abbiano tentato di parlare col dirigente per chiedere lumi sulle voci che circolavano sulla vigilanza alla manifestazione di una squadra di Vigili del Fuoco volontari, nonostante noi avessimo espresso alla segreteria di riferire al dirigente, che non era disponibile a riceverci, la nostra totale contrarietà ad un atto contrastante alle normative che regolano l’impiego dei Vigili del Fuoco volontari, nonostante lettera di diffida, il dirigente non si è sentito in dovere di confrontarsi con le OO.SS né tantomeno di inviare uno straccio di informativa, in totale disprezzo delle regole democratiche di confronto sancite dal DPR 7/5/2008, il nostro contratto di lavoro.

Vogliamo quindi difendere la dignità e la professionalità dei lavoratori, garantire la appropriata professionalità ai cittadini per i servizi di vigilanza e presidi che devono essere fatti da personale permanente professionista e non lasciati alla “volontarietà”. Non è accettabile la sostituzione degli effettivi con i volontari che esistono per altri scopi come previsto da normativa. Non è possibile né accettabile abbassare il livello di sicurezza per una manifestazione come per la Luminaria che ha richiamato migliaia di cittadini sui Lungarni per l’annuale manifestazione, con concentrazione di persone in centro e i fattori di rischio connessi.

Fonte: Cgil VVF Pisa

By