Vincenzo Barone non è più il direttore della Scuola Normale. Le reazioni

PISAVincenzo Barone non è più il direttore della Scuola Normale Superiore.

Il professore, finito nell’occhio del ciclone per il progetto di esportare una sede della prestigiosa università pisana a Napoli, si è presentato dimissionario nel Senato accademico di stamani che aveva all’ordine del giorno una mozione di sfiducia nei suoi confronti presentata dal corpo studentesco.

“Non spetta a me commentare le scelte interne della Scuola Normale Superiore o del suo Direttore che, a quanto si apprende dalle notizie delle agenzie, sarebbe dimissionario. – dice Michele Conti – La mia è stata una battaglia per la città di Pisa, troppo spesso in passato depauperata delle proprie eccellenze. La Scuola Normale Superiore è qui da 208 anni, rimane a Pisa continuando a portare avanti progetti di apertura e collaborazione con le università e con gli altri istituti di eccellenza. Auspico per la Scuola Normale che dopo questa vicenda corpo docente, studenti e ricercatori sappiano ritrovare l’armonia necessaria per continuare a rappresentare quell’eccellenza che caratterizza la Scuola in tutto il mondo”

GIUSTO EPILOGO. “Le dimissioni del Direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa, Vincenzo Barone, sono il giusto epilogo di una vicenda che rischiava di svuotare una delle identità più prestigiose del nostro territorio con progetti non concordati con i docenti, né con gli studenti. In ogni caso, massimo rispetto per Barone, pur non avendone condiviso i metodi da direttore. Rimango umilmente a disposizione del corpo docenti e degli studenti de la Normale per cercare di promuovere e valorizzare ancora di più la nostra eccellenza accademica territoriale”. Così afferma il deputato pisano della Lega Edoardo Ziello.
By