Viterbese – Pisa 3-2. Moscardelli e Marconi non bastano. Pisa rimontato nel recupero esce dalla Coppa

VITERBO – Al “Rocchi” finisce 3-2 per la Viterbese. Il Pisa esce dalla Coppa Italia di serie C al 92′ dopo essere stato in vantaggio per 2-1, i laziali si regalano il Trapani che affronteranno nel doppio confronto. I nerazzurri hanno sciupato in soli due minuti quello che di buono avevano creato nell’arco dei novanta minuto dilapidando le preziose reti di Moscardelli e Marconi per due ingenuità difensive. Un risultato quanto mai beffardo che ha evidenziato le lacune difensive dei ragazzi di mister D’Angelo che per il resto del match avevano creato non poche occasioni dalle parte di Valentini.

 

di Antonio Tognoli

PRE GARA. Mister Luca D’Angelo in vista di un fitto calendario che vedrà il Pisa impegnato ogni tre giorni attua per la gara del Rocchi un ampio turn over. Non c’è De Vitis rimasto a Pisa per infortunio, all’ultimo momento il tecnico nerazzurro deve fare a meno anche di Gamarra che ha un problema nel riscaldamento. Al suo posto Izzillo. Prima stagionale per il portiere D’Egidio arrivato dall’Ascoli. Davanti D’Egidio, difesa a tre formata da Buschiazzo, Masi e Brignani. Centrocampo a cinque con Meroni e Birindelli che fungono da esterni. Verna, Izzilllo e Di Quinzio schierati sulla linea mediana. Moscardelli e Marconi formano il duo d’attacco della squadra di mister D’Angelo. Un centinaio i tifosi nerazzurri che hanno seguito la squadra nella trasferta a Viterbo.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in campo in maglia rossa Viterbese in maglia nera con bordi gialloblù. La formazione di Calabro è priva di Baldassin squalificato ma inizia con un buon piglio. Buschiazzo fa venire subito i brividi ai suoi tifosi per un passaggio all’indietro a D’Egidio che blocca in due tempi. Poco dopo ciabattata di Cenciarelli che termina sul fondo. Ancora Viterbese con il sinistro dal limite di Polidori che D’Egidio blocca. Il Pisa però c’è e pian piano prende le misure alla Viterbese. Cross di Izzillo per la testa di Moscardelli che impegna Valentini che compie il miracolo, poi Marconi da due passi non riesce a mettere in rete da due passi. Poco dopo ci prova Brignani dal limite con palla che termina di poco sul fondo. I nerazzurri non rischiano niente. Anzi vanno ancora vicini al gol con un destro rasoterra di Izzillo che costringe Valentini in angolo. Il Pisa fa la partita. L’arbitro richiama Mignanelli, in campo sale il nervosismo in casa Viterbese. La squadra di casa si fa vedere intorno al 40′ con un azione conclusa da Polidori e murata da Birindelli. Lo stesso Birindelli capovolge il fronte da difensivo in offensivo servendo al limite dell’area della Viterbese Izzillo che batte a rete con il destro, ma Valentini blocca a terra. Nel finale di primo tempo la Viterbese inaspettatamente passa. Polidori brucia Masi e batte D’Egidio per l’1-0 che chiude la prima frazione di gara in cui si materializza il giallo a Di Quinzio. Risultato che senz’altro il Pisa non meritava.

IL SECONDO TEMPO. La ripresa inizia sotto una pioggia incessante e senza cambi da parte dei due mister. Il Pisa alla prima azione ristabilisce subito la parità (48′) con Moscardelli che controlla e con il destro batte con un tiro di contro balzo Valentini: 1-1. Parità ristabilita e undicesimo gol in stagione per Moscagol con la maglia del Pisa. Nerazzurri padroni del campo anche in questa ripresa. Zerbin finisce sulla lista dei cattivi del Sig. Rutella. Primo cambio nella Viterbese al minuto 11: dentro Bismark, che rileva Luppi. La Viterbese dopo la rete del pari mette in difficoltà il Pisa con un destro al volo di Vandeputte. Poi D’Egidio è costretto ad uscire di piede su Polidori ancora una volta lanciato a rete. Mister D’Angelo poco dopo il quarto d’ora richiama Meroni ed inserisce Lisi. Subito Lisi è protagonista di un azione sulla sinistra, il suo cross rasoterra per il piazzato di Verna che con il destro però impegna a terra Valentini con un tiro telefonato. Non c’è un attimo di tregua però perché Bismark va via in contropiede e costringe Buschiazzo ad un pericoloso tackle che chiude in angolo. E’ ancora Viterbese con Vandeputte che imbecca Polidori con un cross su cui Masi questa volta salva tutto. Al 70′ doppio cambio nel Pisa. Staffetta in attacco con Pesenti che rileva Moscagol e Gucher subentra ad Izzillo. Il Pisa vuole vincere la partita. Lisi va via sulla sinistra serve Di Quinzio, destro a giro che termina di un soffio a lato. Trema la Viterbese che corre ai ripari dalla panchina inserendo Tsonev. Intanto Marconi finisce nella lista dei cattivi per un fallo tanto inutile quanto ingenuo nella propria tre quarti. L’attaccante ex Alessandria però si rifà prontamente al minuto 77′ quando riceve un filtrante dalle retrovie di Birindelli si invola verso Valentini e lo batte in diagonale: 2-1 per il Pisa. Situazione ribaltata al Rocchi di Viterbo. La Viterbese vuole il pareggio a tutti i costi. Nel finale succede l’incredibile. Pacini chiede il rigore che l’arbitro non concede. Poi Atanasov trova il pari su azione d’angolo dopo una prima respinta di D’Egidio su colpo di testa di Polidori: 2-2. Sono cinque i minuti di recupero. Su contropiede un minuto dopo Polidori mette in mezzo e Pacilli in tap-in fa addirittura il 3-2 da due passi. Un finale pazzesco che da incredibilmente la vittoria alla Viterbese che segna due reti in due minuti e ribalta il risultato con il Pisa regalandosi il Trapani alle semifinali della competizione.

VITERBESE – PISA 3-2

VITERBESE (3-4-1-2): Valentini; Atanasov, Rinaldi, Sini; Zerbin (81′ Molinaro), Damiani, Cenciarelli (81′ Pacilli), Mignanelli; Vandeputte (72′ Tsonev); Polidori, Luppi (56′ Bismark). A disp. Thiam, Bertollini, Coda, Sparandeo, Del Prete, Milillo, Coppola, Artioli. All. Antonio Calabro

PISA (3-5-2): D’Egidio; Buschiazzo (87′ Benedetti), Masi, Brignani; Meroni (60′ Lisi), Verna, Izzillo (70′ Gucher), Di Quinzio, Birindelli; Moscardelli (70′ Pesenti), Marconi. A disp. Gori, Kucich, Minesso, Masucci, Lidin. All. Luca D’Angelo

ARBITRO: Rutella della sezione di Enna

RETI: 43′ Polidori (V), 48′ Moscardelli (P), 77′ Marconi (P), 90′ Atanasov (V), 92′ Pacilli (V)

NOTE: terreno in buone condizioni. Ammonito Di Quinzio, Zerbin, Marconi, Sini. Angoli 8-2. Rec pt 0′, st 5′.

Loading Facebook Comments ...
By