Vittoria di cuore in casa contro Civitanova e quinto posto per l’Arca. Vince anche l’under 14.

PISA – È un Cus a cui piace soffrire, che a tratti sembra cedere alla distanza, ma che nel momento più difficile riesce a dare il meglio di sé stesso. Questo il commento alla partita che ha visto l’Arca Cus Pisa vittorioso sul proprio campo dopo più di due ore di gioco contro un avversario molto determinato, ben coordinato da Modica, classe ’73, palleggiatore di grande prestigio ed esperienza. La vittoria porta i gialloblu al quinto posto in classifica.

SQUADRA – Grassini parte con la diagonale Croatti-Lucrezia, Falaschi e Piccinetti schiacciatori, Pantani e Ridolfi centrali e Grassini libero. Nonostante una partenza stentata (4-8 al primo time-out), al secondo time-out tecnico i padroni di casa sono avanti 16-14 e conducono il set fino a 25 senza grosso affanno.

ALTRA MUSICA – Altra musica nel secondo nonostante una buona partenza dei gialloblu. La ricezione soffre un po’, gli errori in battuta aumentano ed il gioco non è fluido come nella prima frazione. Grassini si gioca il doppio cambio inserendo la diagonale Berberi-Trullo. La mossa sembra inizialmente positiva ma il Cus non riesce a contenere l’entusiasmo e la foga dei marchigiani. Una foga che anima gli ospiti anche nella terza frazione arrivando a maturare un vantaggio di 8 punti al secondo time out tecnico. A questo punto si rivede di nuovo in campo Barberi per Croatti. Ci prova Falaschi a scrollare l’ambiente con una serie impressionante di servizi che annullano il gap tra le squadre e che riaccendono le speranze cussine. Purtroppo gli avversari sfruttano un brillante finale di set del proprio palleggiatore e si aggiudicano il parziale.

VITTORIA – Nel quarto set Grassini schiera subito Berberi in regia e dopo poco dà spazio anche a Santin per un affaticato Falaschi. Il set è equilibratissimo. Il Cus non ci sta a perdere tra le mura amiche e gli ospiti fiutano il colpaccio. Si chiude 26-24 con un bellissimo muro di Ridolfi. L’entusiasmo per la vittoria del quarto set anima i ragazzi di Grassini anche nel tie-break. Sul 5-1 l’allenatore marchigiano chiama il primo time-out, sul 12-5 Berberi chiude di prima intenzione una bellissima azione ed affida la palla decisiva a Lucrezia che mette la parola fine sul match con un potente diagonale chiudendo il proprio tabellino con 22 punti.

COMMENTO – In conclusione, più luci che ombre nella prestazione del Cus Pisa, se non altro per una vittoria sofferta ma fortemente voluta ed ottenuta sfruttando tutti i ragazzi della rosa. Prossimo impegno sabato prossimo a Spoleto.

L’ARCA CUS PISA – VOLLEY ’79 CIVITANOVA MC 3-2. Parziali: 25-19, 21-25, 20-25, 26-24, 15-8
L’ARCA CUS PISA: Croatti, Berberi, Lorenzetti, Ridolfi, Pantani, Grassini R. (L), Bonetti (L), Santin, Trullo, Piccinetti (K), Falaschi, Coletti, Lucrezia; All: Grassini C., 2° All Baldacci; Fisioterapista: Pardini; Dir. Acc. Lunardi; Scoutman: Ceccarini

GIOVANILI UNDER 14: CUS PISA – PSG TURRIS 3 -0 (28 – 26; 25 -16; 25 -16).
CUS PISA: Benini, Bernardeschi, Biber. Caponero, Cartacci(K), De Marinis, Lin, Macchia, Marini, All. Rudi Baldacci, Assente (Danisi, influenzato) . Prima vittoria in casa per la squadra di Baldacci, che dopo la vittoria della settimana scorsa in trasferta, bissa il risultato al PalaCus davanti al pubblico di casa. Per questa sfida Baldacci alterna tutti i giocatori a disposizione (unico assente Danisi per indisposizione) che rispondono al meglio. Alla fine del girone di andata l’Under 14 del Cus riconquista la terz’ultima posizione nel girone; una posizione che va stretta, alla luce dei miglioramenti del gruppo e che punta a migliorare nell’ambito della prossima metà di campionato. Prossimo impegno domenica 15 dicembre, prima giornata di ritorno, contro il Migliarino, in casa al Palacus.

By