Vittorio Sgarbi con i suoi Tesori di Pisa tra S.Francesco e Bastione San Gallo

PISA – Passata l’influenza che ha fatto posticipare la sua presenza pisana prevista il 4 Vittorio Sgarbi sarà stasera Pisa ospite del Circolo Culturale Filippo Mazzei.

Una serata in compartecipazione con il Comune di Pisa e con la sponsorizzazione di Paim Geo Salute e Banca di Credito di Valdinievole ha organizzato l’iniziativa inedita del racconto di Pisa attraverso la descrizione da parte del noto critico d’arte di ventidue fotografie di monumenti od opere d’arte ubicate in città o nel territorio pisano, i Tesori di Pisa. L’appuntamento pubblico al limite della capienza (ma si sta predisponendo un mega schermo) non più alla Leopolda come previsto per il 4 è stato trasferito alle 21 di stasera sabato 7 gennaio, nello scenario storico e poco noto ai più della sala del Capitolo della Chiesa di San Francesco come gesto di attenzione e vicinanza al restauro della chiesa chiusa al pubblico e cantierata da mesi per restauri.

La Basilica di San Piero come la Piazza del Duomo piuttosto che l’opera dei Pisano solo alcuni degli oggetti di racconto del Vittorio Nazionale che non mancherà di parlarci anche di tante opere ai più sconosciute ma di enorme valore sopratutto in San Matteo con i Donatello i Turino Vanni o Simone Martini come l’Artemisia Gentileschi di Palazzo Blu arrivando a toccare le vicine Calci e Vicopisano rispettivamente con la Certosa e la Rocca del Brunelleschi.

Al termine dell’evento culturale il Mazzei ha voluto valorizzare l’incontro di Sgarbi con i luoghi storici recuperati della città organizzando per le 22.30 una cena nella magia del bellissimo e portato a nuova luce Bastione Sangallo al Giardino Scotto dove ci sarà occasione di incontrare amici soci del Mazzei ed autorità in una cena aperta al pubblico (info 3285674010 – www.circolofilippomazzei.net)

By