Con-Vivere Con-Regole. Accordo Comune – Confcommercio in Piazza delle Vettovaglie

PISA – Decoro, rispetto della quiete pubblica, sano divertimento. E’ stato siglato questa mattina Con-Vivere con Regole, l’Accordo di collaborazione tra Comune di Pisa, Confcommercio Provincia di Pisa e Pubblici Esercizi di piazza delle Vettovaglie, Sant’Omobono, via Domenico Cavalca e Borgo Stretto.

La musica è cambiata grazie a questo accordo sottoscritto dai locali della zona con la volontà di superare la contrapposizione tra imprenditori e organi di controllo, finalizzato a garantire il diritto alla tranquillità e alla quiete pubblica con la tutela del libero esercizio del commercio e della sua sostenibilità economica.

Un accordo innovativo e di buon senso, riguardo un contesto cittadino particolarmente vulnerabile dal punto di vista della sicurezza e del degrado finalizzato a salvaguardare il lavoro di questi imprenditori senza compromettere il risposo dei residenti” – ha commentato il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli: “L’obiettivo di trasformare la cosiddetta movida in movida positiva da oggi è non solo possibile, ma reale e per questo ringrazio i gestori dei locali che lo hanno sottoscritto con grande disponibilità, l’amministrazione comunale e il comandante della Polizia Municipale che lo hanno reso possibile”.

“La firma dell’accordo dell’amministrazione comunale con gli esercenti di Piazza delle Vettovaglie, Sant’Omobono, via Cavalca e Borgo Stretto è una bellissima iniziativa che prevede da un lato la tutela della quiete e la sicurezza dei cittadini residenti e dall’altro la tutela del libero esercizio commerciale e dimostra l’attenzione e la sensibilità della nostra amministrazione su questo tema” – spiega l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno:“Maggiori controlli da parte della polizia locale con attività e interventi messi in campo sin dal nostro insediamento e da oggi un impegno concreto per questa zona del centro storico in accordo con i commercianti. Firmando, infatti, entrambe le parti si prendono degli impegni: gli esercenti a tenere decorose le aree di loro pertinenza e a mantenere il rispetto delle emissioni sonore; da parte dell’amministrazione comunale controlli di polizia municipale e incentivi per ridurre le tasse locali per quanto riguarda, ad esempio, l’occupazione di suolo pubblico”.

Soddisfazione anche da parte dell’Assessore al commercio Paolo Pesciatini: “Quello che firmiamo oggi è un accordo sperimentale in una zona sensibile ma particolarmente importante per il contesto cittadino, che sta riprendendo una vitalità importante anche grazie all’impegno che ci stanno mettendo gli operatori commerciali. Proprio in virtù di questo l’accordo va nella direzione di ricostruire una dialettica necessaria fra le legittime istanze della qualità del commercio e quelle del rispetto della quiete pubblica. Oggi mandiamo un messaggio chiaro: il commercio che tiene vive una città deve dialogare nel rispetto di regole condivise con i cittadini residenti affinché si possa dimostrare effettivamente che a Pisa è possibile mantenere alto il livello della qualità della vita e della vivibilità della città”

Il mio motto è aiutateci ad aiutarvi” – queste le parole delcomandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli – “questo Accordo è un primo tentativo per cambiare un modello, i cui primi beneficiari saranno proprio per i commercianti, per un miglioramento del decoro e del rispetto delle regole”.

L’Accordo è strutturato in dieci punti, che realizza una disponibilità da parte dei gestori dei locali, misurabile in una serie di impegni chiari e precisi: niente più vetro fuori dai locali dopo le 21, rispetto rigoroso dei limiti per la musica e dell’occupazione di suolo pubblico, acquisto e utilizzo dei limitatori temporizzati per la musica di sottofondo, realizzazione di eventi rivolti a famiglie e bambini.

Dall’altro, a partire dalla firma dell’Accordo, la cui durata è inizialmente prevista fino al 30 settembre prossimo, il comune di Pisa revoca l’Ordinanza del Sindaco contingibile ed urgente del 28/03/2019 recante“Disposizioni straordinarie in materia di emissione sonore in aree del centro storico nord”.

Gli Esercizi Pubblici aderenti aCon-Vivere Con-Regole sono i seguenti: The Lounge Caffè; Jungle – La Chupiteria; Bar La Volta; Il Pozzo dei Miracoli; The Violin; Deviribè; Barrique; Casino dei Nobili; Modus Bibendi.

By