Volley: Sconfitta per L’Arca a Città di Castello. Esordio vincente per la Prima Divisione

PISA – A Città di Castello arriva l’ennesima sconfitta per L’Arca che spreca un’ottima occasione per muovere la classifica. Lucrezia abbandona il campo nel secondo set causa febbre. Come lui ha stretto i denti per esserci anche Ridolfi, claudicante, che è poi stato espulso nel corso della gara a seguito di una contestazione arbitrale.

LA GARA – Partita che era cominciata nel migliore dei modi, con L’Arca abile a portare a casa il set per 25-23. Nel secondo set le cose hanno iniziato a complicarsi ed è arrivato il punto del pareggio per la Cartoedit, ma è stato il terzo set quello che ha tagliato definitivamente le gambe ai cussini, che hanno avuto anche qualcosa da recriminare per un arbitraggio “un po’ troppo casalingo” a detta di molti. Nel quarto set infatti è arrivata l’espulsione di Ridolfi e, causa crollo psicologico, i padroni di casa si sono portati a casa la gara. Un vero peccato, considerando che la Gherardi Cartoedit è la seconda squadra che fa capo all’Alto Tevere Città di Castello, team militante in A1.

GRASSINI – Per L’Arca qualcosa sicuramente non funziona e mentalmente la situazione è peggiorata drasticamente. Mister Grassini analizza così il momento: “Il girone di andata è finito, a questo punto dobbiamo rivedere un po’ di cose, perché la squadra ha perso una gara che non doveva essere persa. Dobbiamo partire al meglio e voglio valutare la rosa perché tutti devono avere unità di intenti, è assolutamente necessario”

PRIMA DIVISIONE – Se la prima squadra perde, la seconda squadra invece ha avuto un esordio vincente nella difficile trasferta di Livorno. Il Team, affidato a Carlo Liuzza, dopo una lunga attesa si appresta ad affrontare il campionato interprovinciale di 1a divisione con una partenza a dir poco incoraggiante. Dopo due set ben giocati e senza grosse sbavature, nonché meritatamente vinti, i cussini accusano un po’ di stanchezza e subiscono la rimonta degli avversari che ritrovano convinzione fiutando il ribaltone. Liuzza cerca di cambiare le carte in tavola inserendo forze fresche dalla panchina nel tentativo di preservare energie per il tie break. L’ultimo set, molto equilibrato, si conclude con la vittoria per i gialloblu che hanno il merito di non sciupare i palloni decisivi e che costringono gli avversari a sbagliare i palloni “più caldi”.

GHERARDI CARTOEDIT PG – L’ARCA CUS PISA 3-1 
Parziali: 23-25, 25-19, 28-26, 25-21
L’ARCA CUS PISA: Croatti, Lucrezia, Ridolfi, Pantani, Piccinetti, Santin, Grassini (l). Falaschi, Trullo, Lorenzetti, Bonetti, Coletti, Berberi. All. Grassini

By