Volterra celebra il suo passato, tre giorni di eventi con la Festa di San Luca degli Alabastrai

VOLTERRA – Tre giorni di festa per celebrare l’antica arte degli alabastri. Da venerdì 21 a domenica 23 ottobre a Volterra torna per la sesta edizione la “Festa di San Luca degli Alabastrai”, kermesse di arte, musica, incontri, video, mostre, cibo, fotografia e teatro.

Nata da un’idea del gruppo creativo Collettivo Le Di-stillerie, l’iniziativa rientra nel Progetto Alabastrai che vede la collaborazione di alcune realtà volterrane e la partecipazione del Comune di Volterra come Assessorato alle attività produttive e il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra. “Questa festa non è solo un evento, ma il tentativo, finora ben riuscito, di mantenere acceso lo spirito della tradizione alabastrina – dichiara il sindaco di Volterra Marco Buselli – , avvicinandolo ai giovani e cercando in essi nuovo slancio per darle forza e per riuscire a trasmettere l’orgoglio di essere alabastri”

“L’obiettivo e lo spirito della festa è quello di far conoscere un mestiere così antico che fa parte della nostra tradizione e ancora oggi ci rende famosi nel mondo – dichiara l’assessore all’artigianato e presidente del Comitato San Luca degli Alabastrai Gianni Baruffa – . Questi tre giorni saranno utili per avvicinare i giovani a quest’arte con l’augurio alcuni di loro possano in futuro intraprendere questa professione”.

Il programma della festa. Si comincia venerdì 21 ottobre con il tradizionale “Pranzo degli alabastri” al Circolo Arci nei Borghi, offerto dal Comune di Volterra, e si prosegue con la merenda, aperta a tutti, sul prato di San Giusto in compagnia della band “Manolo Strimpelli Nait Orkestra” tra musica tradizionale toscana e musica d’autore contaminata. Sabato e domenica la Festa si snoderà tra arte, musica e libri, con una piacevole sorpresa per gli amanti di Lucio Dalla: Antonio Bagnoli, nipote del poeta bolognese Roberto Roversi, terrà un reading musicale per presentare la canzone “La bambina (l’inverno è neve, l’estate è sole)” di Lucio Dalla e Roberto Roversi che parla proprio di Volterra (ore 16 – piazzetta dell’Ortino). Nell’occasione sarà anche inaugurata una scultura intitolata “la Bambina”, realizzata e donata alla città dallo scultore Alessandro Marzetti. Domenica a partire dalle ore 11è in programma la visita alla Bottega di Bomboniera, considerata una delle botteghe “storiche” più suggestive della città.

Informazioni e prenotazioni al Consorzio Turistico Volterra Valdicecina – 0588 87257 info@volterratur.it. Per info sugli eventi www.ledistillerie.com

By