Volterra: chirurgia vertebrale in 3D. All’avanguardia in Italia

VOLTERRA – E’ stata inaugurata questa mattina alla presenza del ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza la nuova camera operatoria con sistema per la navigazione assistita dal computer, installata all’ospedale della città etrusca. «Oggi è un giorno di festa per la città di Volterra – spiega il sindaco Marco Buselli -. La camera operatoria per la chirurgia vertebrale navigata è il coronamento di un accordo di territorio, culminato con la recente approvazione della Delibera regionale 800, che individua quale Centro di rilievo e riferimento per la chirurgia vertebrale in Toscana, proprio l’Ospedale di Volterra. Se ormai è un dato inequivocabile – prosegue il primo cittadino – che il presidio ospedaliero di Volterra è insostituibile per il territorio che ad esso fa riferimento, crescono sempre più anche le eccellenze. Dopo la diagnostica e le riabilitazioni, adesso c’è anche la chirurgia vertebrale». L’utilizzo della nuova camera operatoria per la chirurgia vertebrale, si contraddistingue per la ridotta invasività dell’intervento e il minore dolore post-operatorio, e per la precisione durante le varie fasi dell’intervento attraverso la navigazione in 3D all’interno delle parti anatomiche e  quattro piani di visualizzazione: assiale, sagittale, coronale e in 3D. «Significative le parole del Ministro Carrozza – aggiunge il sindaco Buselli -, che crede nella bontà della realizzazione, concretizzata con l’acquisizione di questo macchinario, ma che allo stesso tempo rilancia, in funzione della formazione e della capacità progettuale che un territorio può esprimere. Il plauso maggiore va alla Cassa di Risparmio di Volterra e alla Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, che, dal giorno successivo in cui abbiamo presentato, con il vicesindaco Fedeli e il dr Calvosa, questa idea, hanno realizzato in tempi record questa vera e propria impresa, bruciando le tappe in appena otto mesi. Ma una o più eccellenze non si reggono da sole, ed hanno bisogno di un Ospedale solido, articolato e all’altezza dei tempi. Ed è ciò che si realizza anche con interventi come quello di oggi, con un macchinario che in Italia è presente solo a Volterra e Milano. E’ su questo terreno che, come amministrazione comunale, assieme ai sindaci del territorio – conclude il sindaco Buselli – ci siamo, siamo e saremo ogni volta parte attiva assieme alle altre istituzioni, uniti negli intenti, con l’unico scopo di rafforzare e potenziare il nostro Ospedale».

 

By