Volterra. Chiusura Smith. Sindaco e lavoratori invitano Rossi che risponde: “Faremo tutto il possibile”

VOLTERRA – Invito al governatore Enrico Rossi a recarsi quanto prima a Saline di Volterra.

StemmaComune volterra

E’ quello rivolto dai lavoratori della Smith e dal sindaco di Volterra Marco Buselli dopo due giorni di manifestazioni contro l’annunciata chiusura dell’azienda. «Sono a chiederti di prendere nella massima considerazione la lettera che ti hanno scritto i lavoratori della Smith – spiega il primo cittadino – Ti aspettiamo tutti a Saline di Volterra, per parlarti della gravissima situazione di cui ti ho informato al telefono, appena l’ho saputo. Per noi si tratterebbe di un colpo mortale, con le dovute proporzioni come se coinvolgesse la Piaggio a Pontedera. Duecento posti di lavoro a rischio in un territorio di ventimila abitanti è un disastro vero e proprio». Il sindaco Buselli ha anche invitato il governatore a partecipare al Consiglio Comunale aperto di zona, allargato a tutta la Valle del Cecina, in programma venerdì 8 maggio alle ore 21.15 al Teatro Persio Flacco al quale parteciperà anche l’assessore Simoncini.

Arriva pronta la risposta del presidente della Regione Enrico Rossi: ““Cari lavoratori, cittadini e amministratori di Saline e della Val di Cecina, seguo direttamente le vicende della Smith Bits con grande apprensione ed esprimo massima preoccupazione per l’eventualità di una chiusura dello stabilimento. Sono a lavoro da giovedì per fare tutto il possibile e per scongiurare che questo possa accadere”. Così Enrico Rossi, presidente uscente della Toscana e candidato alla rielezione, risponde su Facebook alle richieste, giunte sulla propria ‘pagina’, degli operai della Smith Bits di Volterra, che lo scorso lunedì 27 aprile hanno ricevuto da parte dell’azienda la comunicazione di chiusura dello stabilimento. “Lunedì – prosegue Rossi – continuerò a lavorare e avvierò contatti con chiunque è necessario. Non possiamo in alcun modo consentire che la Toscana e la Val di Cecina subiscano una perdita così ingente per il territorio e per la vita di centinaia e centinaia di famiglie e persone, a cui esprimo massima vicinanza e attenzione”. “Vi informerò di ogni evoluzione e verrò a incontrarvi per condividere con voi tutte le informazioni e le decisioni e per tenere alta la mobilitazione. Vi ringrazio per avermi scritto” – conclude Rossi.

By