Volterra, il comune risponde a Renzi: “La scuola di Saline è la nostra priorità”

VOLTERRA – Interventi di ristrutturazione e adeguamento sismico per la scuola media di Saline di Volterra. E’ questa l’opera prioritaria individuata dall’amministrazione comunale di Volterra e illustrata nella lettera di risposta al premier Matteo Renzi che nei giorni scorsi aveva invitato i sindaci italiani a individuare all’interno del proprio comune un edificio scolastico sui cui si riteneva prioritario intervenire indicando la scuola, il valore dell’intervento, le modalità di finanziamento e la tempistica di realizzazione. comune_volterra«E’ stato difficile scegliere di intervenire su un plesso piuttosto che su un altro – scrive il sindaco Marco Buselli nella lettera -. Alla fine è stato individuato l’edificio che attualmente è adibito a Scuola media inferiore nella frazione di Saline. Allo stato attuale – si legge ancora nella lettera –  la scuola media sta andando ad esaurimento ma sussiste la necessità inderogabile di trovare un’adeguata sede alle classi delle scuole primarie sia materna che elementare che attualmente si trovano nella zona di Saline ad alto rischio allagamento». Gli interventi individuati  e inderogabili per l’edificio sono di tipo sismico «il cui costo è stimato in circa 700mila euro» da finanziare tramite mutuo o utilizzo dell’avanzo di amministrazione.  La risposta all’invito di Renzi è stata anche l’occasione per ricordare al premier l’appello lanciato da Volterra e San Gimignano, già sottoscritto da cento sindaci toscani,  per chiedere al Governo di liberare dai vincoli del patto di stabilità le risorse per investire nella manutenzione di scuole e patrimonio culturale.

 

By