Volterra riconosciuta “Città che legge”

Volterra – La città nominata come “Città che legge”.

Con il premio assegnatole da Anci e Centro per il libro e la lettura e la città etrusca, la città di Volterra potrà essere inserita in un elenco di “Città che leggono” che darà loro la possibilità di partecipare ai bandi che verranno lanciati nel 2017 dal Centro per il libro e la lettura per premiare i progetti più meritevoli.

«Siamo orgogliosi di aver ricevuto questo riconoscimento – dichiara l’assessore alla cultura del Comune di Volterra Alessia Dei – che premia gli sforzi fatti dall’ amministrazione comunale per promuovere la lettura tra grandi e bambini in un momento storico in cui si legge sempre meno. Il mio ringraziamento va alla Cassa di Risparmio di Volterra con la quale abbiamo organizzato la Fiera del Libro 2016, manifestazione che costituiva uno dei requisiti del bando, unitamente al personale della biblioteca e ad i membri dell’associazione Volterra Infanzia che si sono prodigati nell’organizzazione delle letture pomeridiane con il progetto BiblioBIMBI».

Il riconoscimento, assegnato anche ad altre 365 realtà su 522 partecipanti, sostiene la crescita socio-culturale delle comunità urbane attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. La “Città che legge” vuole dunque essere uno strumento vivo per garantire ai cittadini l’accesso ai libri e alla lettura, un territorio in cui l’amministrazione diventi riferimento per attività permanenti di promozione della lettura da realizzare di concerto con gli attori locali.

By