“White List” procedura ancora poco conosciuta. Solo nove iscrizioni

PISA – La “White List”, strumento messo a disposizione dalla Prefettura di Pisa per semplificare le procedure antimafia, risulta ancora poco conosciuta dalle imprese che operano nella provincia pisana, dopo quasi 4 mesi dalla sua attivazione, avvenuta il 14 agosto 2013.

Tale valutazione emerge dal numero esiguo delle richieste di iscrizione: solo nove, sette delle quali accolte e due in istruttoria. È necessario, quindi, promuoverne la conoscenza presso le imprese. L’iscrizione permette di attivare con celerità il procedimento e la produzione della documentazione antimafia, ricevendo in tempo reale notizie sia sull’iscrizione stessa che sulla fase istruttoria, qualora ne ricorrano i presupposti di legge. L’inserimento nell’elenco velocizza notevolmente le procedure, considerato che le imprese che ne fanno parte sono esonerate per 12 mesi dal produrre la documentazione comprovante lo status di azienda libera da infiltrazioni mafiose. Ne consegue che le stazioni appaltanti non devono più chiedere la certificazione antimafia e le imprese incluse nella White list non sono più tenute a presentare l’informazione antimafia. La Prefettura ricorda che i settori di attività per i quali è possibile chiedere l’iscrizione sono: il trasporto di materiali a discarica per conto di terzi, il trasporto anche transfrontaliero e smaltimento di rifiuti conto terzi, l’estrazione la fornitura e il trasporto di terra e materiali inerti, il confezionamento la fornitura e il trasporto di calcestruzzo e di bitume, il noleggio a freddo di macchinari, la fornitura di ferro lavorato, l’autotrasporto per conto terzi e la guardiania dei cantieri. Il Prefetto Tagliente invita, pertanto, le imprese interessate ad avvalersi della White List, in un’ottica di semplificazione delle procedure antimafia e di fruizione dei vantaggi ad essa connessi, favorendo un più celere inserimento delle imprese virtuose nell’economia legale. Richiedere l’iscrizione è semplice: basta collegarsi al sito web della Prefettura all’indirizzo www.prefettura.it/pisa, cliccare sul link “White list” e procedere secondo le istruzioni. Cliccando sullo stesso link oppure alla voce “Amministrazione Trasparente” è possibile inoltre visualizzare le imprese già iscritte. Eventuali chiarimenti potranno essere richiesti al Vicario del Prefetto, Valerio Massimo Romeo, responsabile del settore Antimafia della Prefettura di Pisa.

Fonte: Prefettura di Pisa

20131203-005849.jpg

By