Wim Kieft: “Ricordi stupendi di Pisa e di Romeo. Conto di essere presente per festeggiare i 110 del Pisa”

PISA – Ospite telefonico di eccezione de “Il Nerazzurro” di Massimo Marini su GTV è stato Willem Cornelis Nicolaas detto Wim Kieft, classe 1962, olandese di Amsterdam, ex attaccante  del Pisa Sporting Club per tre stagioni dal 1983 al 1986 con 91 presenze e 25 reti segnate negli anni d’oro della serie A e B ai tempi della presidenza di Romeo Anconetani.

                                                                         di Maurizio Ficeli 
A Willem che il 12 novembre ha appena compiuto 56 anni vengono chieste subito informazioni sul libro che ha recentemente scritto nel quale parla di momenti personali difficili e del Pisa: “Nel mio libro racconto che sono venuto ultimamente per ben due volte a Pisa, l’ultima per portare la scarpa d’oro che ho donato all’Associazione Cento. Direi che il mio libro sta andando bene e ne sto vendendo diverse copie”.
L’ex attaccante olandese ricorda il suo periodo pisano: “Quando arrivai a Pisa ero giovanissimo avevo solo 20 anni e abitavo di casa in via XXIV Maggio a Porta a Lucca proprio vicino allo stadio. All’inizio ebbi qualche problema di ambientamento a causa della lingua e difficoltà ad entrare nelle dinamiche del calcio italiano, ma ho dovuto fare presto ad imparare a parlare italiano anche perché nessuno in squadra parlava inglese. Io quando stavo a casa parlavo olandese, ma siccome a Pisa stavo molto con Romeo e con la squadra in ritiro ho accellerato la mia conoscenza della lingua italiana“.
Willem Kieft  torna nello specifico a parlare del suo libro: “Racconto anche cose inerenti alla mia vita ed i momenti difficili che ho passato, non ho niente da nascondere, ma adesso sto bene, lavoro, ho una bella famiglia. Sto inoltre pensando di tradurlo in futuro anche in italiano, anche se non so dire i tempi precisi, proprio per proporlo anche a Pisa“.
Kieft ricorda il Presidente Anconetani: “Mi ha portato a Pisa e poi a Torino, ho di lui ricordi di tante cose belle, con lui sono stato bene, mi ha aiutato davvero, e’ stato un grande uomo di calcio che ha portato il Pisa in A 5 volte“.
L’olandese parla dei compagni di quel periodo pisano con i quali è rimasto in contatto: “Mi ha mandato un messaggio di auguri Franco Ipsaro per il mio compleanno, poi qualche tempo fa Paolo Giovannelli e’ salito su da me. Inoltre quando sono sceso ultimamente a Pisa ho incontrato lo stesso Franco Ipsaro ed Alessandro Mannini“.
L’ex nerazzuŕro termina con una promessa: “Ad Aprile sarò alla festa per i 110 anni del Pisa Sc, intanto saluto caramente tutti i tifosi pisani“.
By