WORK on the ROAD

WORK on the ROAD

Scoprire l’Australia grazie al nomadismo digitale

Da domenica 16 luglio | Palazzo Quaratesi, via Santa Maria, 25 – PISA

INGRESSO LIBERO

« Il moto è la migliore cura della malinconia, i cieli stessi girano attorno di continuo, il sole sorge e tramonta, stelle e pianeti mantengono costanti i loro moti, l’aria è in perpetuo agitata dai venti, le acque crescono e calano… per insegnarci che dovremmo essere sempre in movimento. »

Con questa riflessione di Bruce Chatwin si apre l’esposizione temporanea di fotografie realizzate dal responsabile dell’Agenzia di Pubblicità e Marketing Blue Sky Studio (blueskystudio.it), Carlo Finocchi e delle tele, ad esse ispirate, realizzate dall’artista emergente Andrea Manai, per raccontare un viaggio, non come singola esperienza ma come stile di vita in grado di sposarsi con il proprio lavoro.

L’esposizione che avrà luogo tra le storiche mura di Palazzo Quaratesi, in via Santa Maria, 25 a Pisa, nasce dall’esigenza di raccontare un’esperienza che ha alla base un tema attuale come quello dello “smart working”.

« Il viaggio, iniziato a febbraio, – ha sottolineato Carlo Finocchi – è stata un’occasione per mettersi alla prova e sperimentare se fosse realmente possibile riuscire a lavorare a chilometri di distanza dalla propria sede fisica.

Spesso la nostra zona comfort ci tiene ancorati, non solo fisicamente, ad un mondo circoscritto alle proprie abitudini e ai propri schemi mentali rischiando di ostacolare la possibilità di evolversi.

Lavorare agli antipodi del mondo, armato solo del proprio computer e di una connessione ad internet non sempre delle più affidabili, è il miglior modo per riuscire a mettersi e mettere tutto in discussione.

Spero, con questa piccola esposizione, di riuscire a raccontare cosa è stata per me l’Australia, in questo viaggio in solitaria che mi ha permesso, ancora una volta, di capire quanto muoversi sia davvero necessario. ».

Riflessioni, scritti, fotografie e quadri intratterranno il pubblico in un percorso alla scoperta di un nuovo modo di affrontare il lavoro e di sapersi mettere in gioco, lasciando alcuni spunti di riflessione sulle opportunità che ognuno di noi ha in un’era di cambiamenti come quella in cui stiamo vivendo.

La mostra, dal titolo: “WORK on the ROAD – Scoprire l’Australia grazie al nomadismo digitale”, verrà inaugurata domenica 16 luglio, alle ore 18:00 e sarà visitabile fino a sabato 22 Luglio 2017, dalle ore 15:00 alle 20:00.

L’ingresso della mostra sarà libero a tutta la popolazione grazie al supporto di alcune realtà capaci di apprezzare non solo l’arte, intesa come espressione di idee ed emozioni ma soprattutto la volontà di apprezzare un nuovo modo di concepire il lavoro.

Un ringraziamento particolare va alla Banca Popolare di Lajatico, alla prestigiosa Azienda Agricola Sorelle Palazzi e ultima, non certo per importanza, a Edilcomes – Superfici & Design azienda capace di vedere oltre la “semplice” materia.

By