Zonta, il centrocampista goleador: dalle vittorie con le giovanili dell’Inter al calcio che conta sempre con il nerazzurro addosso

PISA – Dopo Rey Manaj arriva all’ombra della Torre Pendente un altro giovane promettente dal ricco vivaio dell’Inter, Loris Zonta centrocampista classe 97. Insieme all’attaccante albanese è stato uno dei principali protagonisti della vittoria della squadra di Stefano Vecchi della Coppa Italia Primavera di un anno e mezzo fa ai danni della Juventus. Vediamo nel dettaglio chi è Loris Zonta.

di Antonio Tognoli

Loris Zonta è nato il 22 maggio 1997 a Bassano del Grappa, è alto 1,78 muove i pormi passi nell’Asd Cartigliano, paesino del vicentino. Il suo talento non passa inosservato, il Cittadella ci mette gli occhi, quando non ha compiuto neanche dieci anni, ma poi si trasferisce al Bassano, dove milita per quattro stagioni dagli Esordienti ai Giovanissimi Nazionali. Arriva subito l’interesse dei grandi club. La spunta l’Inter, la sua squadra del cuore, su Fiorentina, Juventus e Milan. All’ombra della “Madunina”, sponda nerazzurra, arriva nel 2011, come attaccante esterno, ma per intuizione di un altro ex nerazzurro, Daniele Bernazzani, si trasforma in mezzala.

SCUDETTO CON ALLIEVI E GIOVANISSIMI. Arrivano le prime soddisfazioni con la maglia dell’Inter, prima vince lo scudetto con i Giovanissimi Nazionali poi arriva quello con gli Allievi Nazionali. Nella stagione agli Allievi partecipa al secco 3-0 inflitto al Milan nel derby, realizzando la terza rete su calcio di rigore. Gioca sia a destra che a sinistra nella zona centrale del campo, ma alcune volte viene impiegato anche come terzino. Le sue caratteristiche principali rimangono tutt’oggi la corsa, la capacità di inserimento e di vedere la porta come dimostrano i suoi numeri in quanto a gol realizzati. Passa alla Berretti dove da centrocampista si aggiudica la classifica dei cannonieri del torneo. Dalla Berretti alla Primavera il passo è breve.

GOL ALLA JUVE NELLA FINALE DI COPPA ITALIA. Diventa titolare fisso dell’Inter di Stefano Vecchi ed è uno dei protagonisti dell serata di San Siro nella finalissima della Coppa Italia Primavera segna il 2-1 con cui l’Inter batte la Juve e alza la Coppa Naizonale al “Meazza”.

MANCINI E PIOLI LO CONVOCANO IN PRIMA SQUADRA. Ha già assaporato il gusto della convocazione in Prima Squadra sia con Roberto Mancini che lo ha aggregato al gruppo nerazzurro due stagioni fa, durante la pausa invernale dove ha svolto il richiamo a Doha insieme ai “grandi”. Il suo carisma non è passato inosservato neanche a mister Stefano Pioli che lo ha convocato (ma non ha esordito) per l’ultima gara di Europa League di questa stagione contro lo Sparta Praga. Giusto premio al suo alto rendimento nelle giovanili dell’Inter. Adesso Loris Zonta è atteso alla conferma delle sue doti nel calcio che conta sempre con il nerazzurro addosso.

By